“Echi di una mostra”

Echos couverture livre SIl libro

Dalla prima presentazione all’Espace Malraux di Chambéry nel dicembre 2009, la mostra itinerante « Speriamo che… Espérons que… » è stata accolta con grande entusiasmo da 18 comuni di Francia (Savoia e Alta Savoia principalemente) e d’Italia (Torino, Aiello Calabro, Frossasco ecc.). Il COM.IT.ES. ha pubblicato in dicembre 2013 un’opera dal titolo « Echos d’une exposition »  che ricorda il percorso di questa mostra e mette in valore la reazione del pubblico di fronte al vissuto degli emigrati.

Il convegno

Perché questa iniziativa non sia il punto finale della Ricerca intrapresa da più anni dal COM.IT.ES. ma un nuovo punto di partenza per una riflessione globale sui fenomeni migratori, la pubblicazione del libro è stata accompagnata da un convegno intitolato  « L’émigration entre passé, présent et avenir » tenutosi al Centre de Congrès Le Manège di Chambéry il venerdì 13 dicembre 2014. Colloque 2013 Pal Ensemble 1 SPer illustrare i fenomeni migratori nel mondo e in particolare in Francia nella regione alpina, il COM.IT.ES. ha invitato alcuni intervenenti :

Angela Caprioglio
Angela Caprioglio

– Angela CAPRIOGLIO (sociologa) e François FORRAY (storico), autori del libro ;
– Franco CHITTOLINA, presidente dell’Associazione per l’Incontro delle Culture in Europa (APICE);
– Rémy KOSSOGONOW, direttore dell’Association Départementale pour le Développement et la Coordination des Actions auprès des Etrangers de la Savoie ;
– Giulio MARONGIU, Console Generale d’Italia a Lione ;
– Jean-Pierre RUFFIER, allora vice-sindaco al Comune di Chambéry.

Ogniuno ha proposto uno sguardo diverso sulla migrazione : storico, umano, sociale, amministrativo, economico, pratico. [photos]

I Capimissione
François Forray
François Forray

Due capimissione hanno lavorato su questo progetto : Angela CAPRIOGLIO, sociologa esperta in studi sociali, e François FORRAY, storico savoiardo specialista delle relazioni franco-italiane e della civiltà, coautori del libro.

Partenariato tecnico e finanziario

Questo progetto ha ricevuto il concorso finanziario della Ville de Chambéry e del Conseil Général de la Savoie nell’ambito del Fond de Développement de l’Animation Locale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*